giovedì 7 giugno 2012

Scarpe da sposa.

Questo post arriva zoppicando: l'"idea" mi è venuta quasi un mese fa, ma per mille ragioni posso scriverne solo ora che ho completato il mio piano... Diabolico!
Per prima cosa devo fare una bella premessa per chi non mi conosce e non sa che io sui tacchi alti sono come una gallina con la sciatica sui trampoli, e in verità non serve conoscermi più di tanto, ad un primo sguardo qualsiasi commessa di scarpe capisce che più in su delle scarpe da ginnastica non mi sono mai spinta.
Però (c'è un "Però") questo non vuol dire che non mi piacciano le scarpe col tacco, esteticamente le trovo molto fini e valorizzano la figura femminile... purtroppo non sono affatto comode, va detto con onestà, e per evitare danni a piedi, giunture e... cingoli, bisognerebbe usarle saltuariamente! Lo dico perché c'è chi ci fa addirittura le maratone...se queste anime pie faticano a trovarsi un uomo, consiglierei di organizzare un incontro con i ragazzi di Jackass, perché ne sono il perfetto equivalente al femminile.
Detto questo, almeno per il matrimonio volevo provare l"ebrezza" di fracassarmi a terra indossando delle eleganti décolletté.
 Questa volta mi sono recata in un negozio portandomi dietro Mr. Fedo, per tre buone ragioni: 1) non c'è scritto da nessuna parte che lo sposo non possa vedere le scarpe della sposa, per cui questa volta le superstizioni sono bannate, 2) Mr. Fedo voleva assicurarsi che le scarpe fossero abbastanza scomode per evitare ogni tipo di ripensamento con tentata fuga della sposa a gambe levate, 3) era importante valutare di non superare in altezza il Mr., e questa è una regola che ho stabilito più o meno a 4 anni quando, giocando con le Barbie, anziché il Ken originale, avevo una sorta di Big Jim tre spanne più basso di Barbie... ma bando alle ciance: per fortuna Mr. Fedo è abbastanza alto da permettermi di usare un tacco 10 senza superarlo.
Per cui mi sono messa a cercare delle scarpe "altissime" bianche... in realtà non miravo ad un tacco 10,  ma per i modelli bianchi non c'erano mezze misure: o paperine o...altissime purissime e levissime!
Sarà stato per il colore inusuale o perché era evidente che non avevo mai messo dei tacchi in vita mia, ma la commessa mi ha subito sgamata :" é per un matrimonio vero????"...Eh già.
Alla fine ho preso questo modello qui:
Queste per la cronaca le ho pagate 35€... direi che non sono state una spesa eccessiva, ma francamente per questo non ho guardato il prezzo: mi interessava che mi dessero più stabilità possibile, e in effetti rispetto anche ad altre più basse, me le sento calzare bene (con la mezza soletta per il 39 e 1/5...piedino di fata).
 Dunque: il modello mi piace, il colore pure essendo bianchissimo "va a nozze" (buaAhAH!) con il vestito rosa, eppure... erano un po' anonime....volevo dare il mio tocco personale anche alle scarpe!
Ed ecco il risultato:
 Io lo trovo "grintoso", ma di classe... voi che ne pensate?
Ovviamente prima di lanciarmi su queste scarpe ho fatto qualche prova su altre economicissime, prendendo ispirazione dalle Figgie Shoes. Però mi sono limitata a decorare il tallone: è un effetto a sorpresa!  Prossimamente vi farò vedere gli altri modelli... ormai ci ho preso gusto!

Un consiglio per chi, come me, ha poca dimestichezza coi tacchi: sono decisamente migliorata utilizzando delle scarpe con zeppa, in cui il piede poggia completamente su tutta la superficie della suola ma allo stesso tempo si adatta all'altitudine.

21 commenti:

  1. sono molto carine!! e poi la personalizzazione mi piace molto...
    se posso darti un consiglio sui tacchi alti (anche da 8 o 10 cm) cerca quelli che abbiano un po' di plateau leggermente curvo: aiuta a camminare e non fa scaricare troppo il peso sul piede :)
    ciau

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, vero! L'hanno detto anche a me che il plateau aiuta ad avere più equilibrio! Comunque ora che ho camminato un po' con le altre a zeppa va molto meglio! Grazie ;)

      Elimina
  2. Ma che belle!!!! Mi piacciono un sacco!!! :D
    In effetti le scarpe con il plateau sono molto più comode :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso mi sorge un dubbio... per plateau si intende la parte staccata dal tacco sulla punta? o anche la suola a "zeppa" come la chiamo io...? Va beh...prestissimo vi farò vedere cosa intendo!
      Grazie anche a te!

      Elimina
  3. riesci sempre a sorprendermi!!!...questo unconventional wedding diventa ogni giorno più bello, originale ed unico. L'idea di decorare le scarpe per renderle quasi un tutt'uno con il vestito è favolosa...inutile ridirlo ma "pretendo" un report fotografico di quella giornata, sarai strepitosa! Ma che tipo di tecnica hai utilizzato per disegnare sulle scarpette?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh... è un'idea che mi frullava in mente da un bel po' ma in questi giorni sono impegnata con altre cose e non ero certa di poterle realizzare in tempo! Ho usato acrilici e penne indelebili: entrambi resistono all'acqua e sono indelebili appunto ;)

      Elimina
    2. Il report...dipende se vengo bene, se no: CENSURO! Ahahah!

      Elimina
  4. Bellissime! Per me le scarpe con i tacchi sono un mezzo incubo da quando mi sono fracassata la caviglia destra. Le ultime volte che li ho messi mi ero anche preventivamente fasciata la giuntura cigolante XD (Ora non dovrebbe più essere necessario)
    In ogni caso ottima idea quella del decoro, così saranno veramente uniche ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh! Malissimo... credo che per evitare rotture mi appenderò al braccio di Mr. Fedo come una scimmia...
      e poi appena finirà la cerimonia tornerò coi piedi per terra e me le tolglierò per un paio più comodo.

      Elimina
  5. Ti capisco riguardo ai tacchi, io riesco a portarli solo se sono stivali o al massimo con un laccetto alla caviglia, altrimenti ho sempre paura di perderle.
    Mi piace molto il modello che hai scelto, classico ed elegante, e poi con il tocco di personalizzazione che richiama il colore del vestito le hai rese uniche, bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho dovuto prendere un numero in più e poi mettere la soletta per non perderle, perché dietro si sfilano... però esistono anche dei cerottini che si attaccano al tallone.
      Ci sono dei modelli che per me sono veri e propri capolavori, ma in questo caso dovevo prendere un modello il più semplice possibile, perché già il vestito rosa è impegnativo e il decoro le avrebbe arricchite ulteriormente.
      Sono contenta che ti piacciano, grazie!

      Elimina
  6. Sono bellissime!!!! Mi piacciono davvero tantissimo! Io adoro le scarpe con i tacchi, anche se spesso sono con le scarpe da ginnastica. La tua versione poi è strepitosa, sei un genio! Belle belle belle!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! Sai io non sono una grande esperta, per cui le tue parole mi fanno doppiamente piacere! Spero ti piaceranno i prossimi modelli!

      Elimina
  7. Bello il disegno dietro, ma le scarpe con il tacco sono una di quelle cose di cui proprio non comprendo l'estetica. Trovo più di classe qualsiasi paio di ciabatte :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che fanno il piede più piccolo e fanno "sguizzare" il polpaccio facendo tenere una postura dritta (cosa che io ad esempio non mantengo mai)... nel complesso la figura risulta più aggraziata.

      Elimina
  8. Decisamente belle con il disegno!! Le scarpe bianche da sole erano un po'banali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh... meno male! Temevo un commento negativo da te perché so che non ti piacciono le scarpe alte... o sbaglio? ;P

      Elimina
  9. Che belle!!!!!Le hai rese bellissime!Anche se il tacco...a me fa paura!
    Ma con cosa le hai disegnate?colori acrilici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sì, ho usato gli acrilici e i pennarelli indelebili per il contorno ;)

      Elimina
  10. Sarai una sposa personalissima, le scarpe sono diventate dei veri gioirlli.
    Complimenti *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono state molto apprezzate, meno male!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...