mercoledì 18 dicembre 2013

Barbican Centre - Ritorno al futuro

Hai presente quei film futuristici degli anni '60? Quelli che costruivano il mondo del futuro senza bene comprenderlo, ma che nel futuro ci credevano davvero.
Quei film che visti adesso sanno di passato, anche se il mondo che immaginavano non è ancora arrivato. Oppure è semplicemente un futuro alternativo.
Il Barbican è un po' così.
E' un complesso di edifici progettato negli anni '60, a Londra, in un'area che era stata interamente distrutta dai bombardamenti dell'ultima Guerra Mondiale. Fu un progetto molto ambizioso che
richiese più di 20 anni di lavoro e si espesse con la costruzione di edifici sviluppati su più livelli in stile "Brutalist" (se qualcuno conosce il corrispettivo in italiano si faccia avanti), ovvero con la predominanza di linee dritte, massicce e largo uso di cemento. Una specie di "fortificazione" (barbican significa proprio: Torre difensiva sulle mura della città) che in quegli anni si ispirava al design del futuro e che ancora oggi è un importante esempio di design.
Tant'è che al suo interno sorge uno straordinario centro artistico polifunzionale (il più grande d'Europa), il Barbican Centre, nel quale vengono organizzate esibizioni di arte, musica, cinema e teatro.
In questo periodo, tra le varie mostre e attività proposte in vista del Natale, è stato allestito un piccolo spazio per il mercato dei giocattoli. Ovviamente NON erano giocattoli qualunque, ma piccole opere d'arte dal design vintage: i giochi che per un bambino degli anni '60 sarebbero stati futuristici.
Dato che non l'avevamo ancora visitato, ne abbiamo approfittato per fare un giro all'interno del Centro. Il tempo era poco, per cui abbiamo deciso di non vedere alcuna esibizione a pagamento ( 12£), anche perché a noi converrebbe di più fare direttamente la tessera associativa di 40£ l'anno che permette l'entrata gratuita e illimitata a tutte le esibizioni, più lo sconto sul cinema.
Per ora ci siamo limitati e visitare le varie aree comuni, ricche di posti in cui riposare, salottini e tavolini, colori e luci molto scenografiche. C'è anche un ristorante, diversi punti bar, uno shop e una biblioteca, per dire: non eravamo i soli a girare senza un meta nella hall e sui vari piani del Centre.Il bello di questo complesso è proprio questo: è enorme.
Ci è piaciuto parecchio, probabilmente le foto scattate in esterna senza luce solare non rendono molto la complessità architettonica di questa struttura (può piacere o no, ma non lascia indifferenti), ma ci torneremo sicuramente, perché ci sono ancora troppe cose da scoprire.
Rimando tutto al futuro.

24 commenti:

  1. Facile: brutalista! Le foto notturne rendono perfettamente l'idea, se quella che volevi trasmettere era l'impressione di trovarsi sul set di Blade Runner ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brutalista! Mi sembrava troppo facile.
      Sì, quella era l'idea dettata dalle condizioni, però di giorno vorrei fotografare la serra e i laghetti-fontane che qui non si vedono.

      Elimina
  2. Queste foto senza luce solare sono ancora più suggestive secondo me! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato molto suggestivo! E anche interessantissimo :-)

      Elimina
  3. Architettura brutalista o brutalismo! Sembra enorme, comunque: mi sono sentita spersa solo guardando le fotografie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'uscita della metro ci sono le indicazioni del percorso da fare all'interno della struttura per giungere al Centro e non perdersi XD

      Elimina
  4. The dark side of the Force! :D
    L'idea generale del 'Brutalist' mi ricorda alla lontana l'architettura fascista che c'è qui a Catania (linee squadrate e ordinate, edifici più o meno mastodontici rispetto alle proporzioni più leggiadre del Liberty), ma con ovvissime differenze di design di base.
    Di certo deve essere interessante da vedere! Una sorta di cittadella del futuro! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh... Guerre stellari è troppo recente ( anche Blade Runner)... Mi immaginavo film come Farenight 451 di Truffaut.
      Per certi versi è un'architettura leggermente più sinuosa e in queste foto non penso si colgano i livelli, ma ci sono terrazze, sopra fontane, sopra altri edifici... Tutto a strati sfalsati.

      Elimina
  5. Veramente mi fa pensare a un set di una battaglia dei Power Rangers...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevi detto lo stesso di Canary Wharf!... Londra è la patria dei power rangers XD

      Elimina
  6. Cara Clyo, ho buttato un occhio ai costi per un week-end a Londra e mi è venuta la febbre! Tra l'altro, non credo che in due o tre giorni si riesca a vedere granché (ma mi accontenterei). Non demordo, ma sarà dura.
    Detto questo, che non centra una cippa lippa col tuo bel post, sappi che ti ho spedito una cosina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra ha dei prezzi allucinanti, possiamo fare finta di nulla e dire che gli stipendi compensano, ma per me ( e per chi decide di fare una vacanzina qui) il problema rimane non indifferente ( e la smetto qui se no ti scrivo altre 20 righe e rischio di diventare acida come un limone). Il problema principale sono gli alberghi e i trasporti urbani, perché di voli se ne trovano a 25£ prenotando per tempo. Una mia amica verrà qui dopo Natale è ha trovato un volo a 80£ e uno a 29£. Se decidi di progettare un week end, fammelo sapere e ti aiuto a cercare qualcosa.
      Uuuuhhhhh... Ora sono curiosissima! Speriamo che arrivi !

      Elimina
    2. Sì di voli ne ho trovati a pacchi anch'io. Te li tirano quasi dietro.
      Poi apri un sito a caso, butti un occhio sui costi degli hotel e ti piglia un colpo.
      Che alla fine, ti dirò. Mi è successo di spendere un sacco anche altrove, solo che si ritorna al problema di Lore che non ci vuole venire!
      Sai che faccio? Mi è venuta un'idea geniale! Ormai Natale credo di essermelo bruciato, ma indovina cosa risponderò quando mi chiederà "cosa vuoi per il tuo compleanno?"
      ^___^ Bisogna solo aspettare maggio!

      ...Come speriamo che arrivi???? DEVE arrivare!

      Elimina
    3. Allora c'è tempo per cercare un posto adeguato (spero).

      Certo che arriverà! God save the (royal) mail!

      Elimina
  7. WoW!
    Io sono stata qualche volta a Londra, ma questo centro mi era del tutto sfuggito!!
    Grazie del consiglio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È poco sponsorizzato secondo me... O per lo meno non è nel tour turistico che si fa di solito: Big Ben, Westminster, Tate Modern, Covent Garden, Camden... Beh, sono felice di averti fatto vedere qualcosa che non conoscevi, vorrei mostrare sempre qualcosa di nuovo, ma è ancora tutto nuovo anche per me!

      Elimina
  8. a parte la prima foto dalle altre sembra Blade Runner.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mando la mia candidatura a Ridley Scott per fare il direttore della fotografia ;-D

      Elimina
  9. Che meraviglia, non è l'architettura che piace a me, però sembra davvero da vecchio film di fantascienza! I giocattoli dovevano essere bellissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La meraviglia è un centro così grande in cui fanno così tante attività. Purtroppo non ho potuto fotografare i giochi.

      Elimina
  10. Grazie, è bello conoscere altri luoghi rispetto alle solite attrazioni di Londra! Qualunque sia la traduzione italiana, il "brutalismo" non è il mio stile, ma questi scenari hanno il loro fascino orwelliano :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, non mi sembri proprio un tipo brutale :-)

      Elimina
  11. al di la' delle considerazioni architettoniche, i film in prima visione a 6 sterline (purtroppo solo al lunedi' sera) sono un'altra attrattiva da non sottovalutare del barbican...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non lo sapevo! Ma credo proprio faremo la tessera, così i film saranno lo stesso scontati , ciao grazie!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...