mercoledì 24 giugno 2015

Carnation, Lily, Lily, Rose

Il titolo appartiene ad un'opera di Sargent (QUESTA) conservata alla Tate Britain che amo molto, moltissimo.
Mi ero ripromessa di fare di quest'opera una mia interpretazione e ieri ho provato sperimentando anche una nuova tecnica.
Volevo cercare di riprodurre la meravigliosa luminosità di questo quadro: la scena si svolge al crepuscolo, quando il cielo è ancora chiaro, ma il paesaggio -giardino- diventa una massa scura in cui spiccano solo gli elementi bianchi come i fiori e le due bambine che stanno accendendo delle lanterne di carta.
Mi piace l'intensa attenzione dei gesti e l'intimità delle due bambine perché sembra stiano entrando in un mondo tutto loro, un mondo magico rischiarato da lanterne e magari popolato da fate danzanti.

Qui arrivano le mie fate con i vestiti formati dai fiori bianchi (lily- gigli?) che si vedono in alto nel quadro originale.
Come ho detto, mi interessava riprodurre la luce particolare di quest'opera e per farlo ho lavorato con un contrasto di colori acquerellati e inchiostro diluito con acqua e misto ad acquerello per le zone scure.
E' la prima volta che mischio inchiostro ed acquerello, non ero sicura del risultato e infatti ho ottenuto una reazione un po' diversa da ciò che mi aspettavo: l'inchiostro si è separato dal colore e ha formato una texture a grumetti (che tutto sommato non mi dispiace).
Dicono che dipenda dalla qualità degli acquerelli, perché a volte funziona bene e i due componenti si sciolgono, altre volte, come è successo a me, di formano questi grumi.
Comunque ho notato da subito che la mistura asciugava e si fissava sul foglio più in fretta e meglio del solo acquerello e questo mi ha dato modo di giocare sui vari strati di foglie dello sfondo, intensificando man mano la quantità di inchiostro per il centro del disegno e creando profondità.
Il contrasto fra i fiori e lo sfondo a quel punto era troppo netto, i toni chiari quasi non si percepivano e mi ero persa per strada la luminosità. Inoltre mi sembrava rendesse meglio da lontano che da vicino (oh, sì, ho di queste pazzie!)
Non volendo rovinare il lavoro fatto coi pennelli, sono intervenuta in digitale aggiungendo dettagli, ma soprattutto un tono di fondo che amalgamasse tutta la scena lasciando nei toni originali le parti illuminate direttamente (lanterna e vestiti).
Non sono sicura di aver riprodotto al meglio l'atmosfera, ma sicuramente posso continuare a sperimentare e indagare questa combinazione di colori, magari con un'altra interpretazione a tema.

29 commenti:

  1. Confesso che appena ho visto su Instagram sono corso a vederla per intero qui! Bravissima :)
    Ora vado a cuorarti lì!

    RispondiElimina
  2. è meraviglioso.. non immagini che sensazione bellissima riesce a darmi! Me ne sono innamorata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?? Sono contentissima, grazie mille!

      Elimina
  3. Bellissimo, davvero! Io il problema dei grumi non lo noto, nemmeno ingrandendo molto la foto.
    Invece capisco bene la fissa del vicino / lontano, perché ce l'ho pure io ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Guarda i particolari delle foto, nelle foglie vedi tutti i puntini dei grumi, sono sottili, ma si vedono, comunque non mi dispiacciono ;-)

      Elimina
  4. incantevole...la scelta cromatica ed il soggetto mi trasmette molta serenità. Brava e posso dirti che il tuo esperimento è super riuscito!!! 1 sorriso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Sono contenta che trasmetta qualcosa, temevo fosse un po' dispersivo.

      Elimina
  5. Spettacolare. Di una finezza unica, davvero. Riuscitissimo sia sul piano tecnico che su quello espressivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Sul piano tecnico...sia sempre lodato il digitale XD

      Elimina
  6. Clyo, ma che te lo dico a fare? Tanto già sai... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già sso! Comunque meglio di ieri, peggio di domani si spera..

      Elimina
  7. Carnation, lily, rose è l'opera che mi ha colpito di più alla Tate!
    Secondo me sei riuscita a riprodurre quella luce difficilissima, complimenti! Mi piace molto l'atmosfera magica e poetica che hai creato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ce l'ho come sfondo del desktop! Però dovrei rivedere l'originale perché su internet ci sono circa 20 versioni con tonalità diverse, non mi ricordo qual è quella giusta! XD

      Elimina
  8. L'unica parola che mi viene in questo momento è:stupendo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io non so più come ringraziare!

      Elimina
  9. Per me è bellissimo, evocativo, delicato...ottima interpretazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ispira tantissimo questo quadro!

      Elimina
  10. forte
    bello
    soave
    riflessivo
    Dio che dono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono contenta che sia sia forte sia soave, mi piacciono i contrasti!

      Elimina
  11. Complimenti, è un acquerello bellissimo! Secondo me sei riuscita a rendere l'atmosfera. Complimenti anche per l'uso della nuova tecnica acquerello/inchiostro... sono sicura che, se ci provassi io, verrebbe fuori un disastro (ma non sono mai stata particolarmente portata per l'acquerello, lo ammetto).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Credo userò ancora questa tecnica perché tutto sommato mi piace per determinate cose, per altre l'acquerello da solo mi basta, ma come dico sempre è una cosa "caratteriale" sentire di più una tecnica rispetto ad un'altra. :-)

      Elimina
  12. Adoro anch'io quel quadro e sei riuscita a farne un "sequel" (se mi passi il termine) a dir poco incantevole! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sequel! AHhahahah, grazie Raffy, sei mitico!

      Elimina
  13. Conosco benissimo questo quadro! Praticamente sono andata alla Tate Britain solo per vedere questo ;-)

    Direi che hai ricreato la sensazione di intimità e purezza dell'originale.
    Ma... non è che magari in futuro ti posso chiedere consigli in privato? in futuro futuro eh? Tanto per ora la vedo difficile rimettermi col pennello in mano.. Ma appena sistemo certe situazioni.. Ecco magari..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se posso esserti utile chiedi, intanto te la cavi già benissimo con le foto, che sono una maniera veloce ma lo stesso efficace per catturare emozioni ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...