lunedì 22 giugno 2015

Come ti cucino il Pak choi

Sì, avete letto bene, l'argomento di oggi è culinario!
Giuro che non è come l'altra volta che ho quasi avvelenato mr.Fedo col risotto al limone, questa volta la ricetta mi è venuta bene e voglio condividerla.
Non vi allarmate, sono sempre la solita schiappa in cucina, per cui anche la ricetta è relativamente facile, ma dato che si tratta di una cosa un po' insolita, magari posso dare qualche spunto e farvi conoscere il Pak choi.
Il Pak choi o Bok choy è il cavolo cinese.
Io l'ho scoperto qui a Londra, non so se in Italia sia diffuso o meno, io lo trovo nei supermercati, per esempio al Lidl, per cui magari c'è anche lì.
E' un cavolo, ma assomiglia più alle coste di bietole, non puzza quando lo si cucina e resta croccante con un sapore leggermente amarognolo.
Le ricette che ho trovato in rete su come cucinare il Pak choi sono abbastanza poche e prevedono quasi tutte di far saltare il Pak choi in padella con olio, aglio, peperoncino e un po' di salsa di soia.
Siccome non mi piacciono tanto le ricette piccanti e, come ho detto questa verdura ha un retrogusto un po' amaro che viene evidenziato dalla salsa di soia, ho provato qualcosa di diverso e mi sono inventata questo piatto.
Pronti? eccolo:

Pak choi al miele (per 2 persone).
Pak choi al miele - ingredienti
Cosa serve:
2-3 Pak choi
Mix di noci e nocciole tritate (io metto anche arachidi, mandorle, anacardi e quello che trovo)
Olio
Sale
Miele

Come si prepara:
-Dividete, e lavate bene tutte le foglie del Pak choi, poi tagliatele a fettine.
Pak choi lavato e affettato
 -Saltatele in padella con olio e dopo qualche minuto aggiungete un po' di sale e il trito di noci.
-Girate di tanto in tanto fino a che la verdura non sarà cotta: la parte bianca diventa un po' trasparente e si ammorbidisce.
-Togliete dal fuoco e mettete nei piatti passando uno o due cucchiai di miele su ogni porzione.
FINE 

Qui lo vedete impiattato con pollo al curry.
Pak choi al miele + pollo al curry
Il miele bilancia l'amarognolo del Pak choi e il risultato è un piatto agro-dolce che a me piace moltissimo ( e anche a Mr. Fedo!)
E se non mi credete... provate voi stessi!

17 commenti:

  1. It looks delicious. Ti faccio sapere se lo trovo a Torino, se no potresti accarezzare l'idea di diventare importatrice ufficiale di Pak choi :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh... Per ora sto provando a coltivarne uno sul balcone, dovrebbe essere facile perchè è una di quelle verdure che si rigenera da sé, vedremo che ne verrà fuori...

      Elimina
  2. Penso di sì, ma dovrei chiedere a Lore (come sai è lui che si occupa della cucina ) io so che ogni tanto lo usa ma forse lo trova negli asian market.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anche io che ormai ci sia anche in Italia. Io non lo trovo sempre comunque.

      Elimina
  3. Mi sembra delizioso.. poi con il pollo al curry vicino.... sbavo!!!!

    Io però non credo di aver mai visto il pak choi dalle mie parti.. chissà se la bietola potrebbe essere una degna sostituta.. ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Nyu, se solo mi ricordassi che sapore ha la bietola, sono secoli che non la mangio, qui non si trova! Non mi ricordo se la parte bianca è amarognola, ma credo che potresti provare, secondo me viene lo stesso buono ;-D

      Elimina
  4. Sai che non credo di averlo mai visto? In realtà non amando la verdura in foglie (salvo la lattuga iceberg e poco altro) non lo avrò notato!
    Ma bono il pollo al curry *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere che non ci sia o sia solo nelle grandi città tipo Milano.
      Questo pollo al curry in realtà era un po' secco, non lo faccio con la panna per cui ha poca cremosità, faccio meglio le verdure XD

      Elimina
  5. Io non sapevo nemmeno cosa fosse il Pak choi e ora mi ritrovo con questa ricetta gustosissima sotto agli occhi... devo provare a farla! Sono troppo curiosa di sentire il sapore :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qui io ne scopro ogni giorno una nuova, ci sono frutti che non saprei neppure come mangiare e non sapendo il nome non posso cercare le ricette.
      Questo se lo trovi te lo consiglio, altrimenti come detto sopra, prova con le bietole!

      Elimina
  6. Ma buono! Nemmeno io ne ho mai sentito parlare..quassù sicuramente non lo trovo, che peccato però! La tua ricetta mi ispira moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi provare con le coste di bieta, come suggeriscono sopra! ;-)

      Elimina
  7. Sembra proprio bieta! Non so se qui si trova ... ma potrei tentare con un'altra verdura un po' amarognola ...chissà ...tipo l'indivia belga ...o magari un radicchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse con l'indivia e il miele l'avevo già provata, però il Pak choi è meno amaro, molto meno amaro. Prova e mi dirai!

      Elimina
  8. Che bello, grazie! Ma se si provasse ad aggiungere il miele in pentola per farlo caramellare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so come sia il miele caramellato, ma se diventa più amaro o denso non so se va bene. Quel goccio di miele che metto è molto liquido e leggero e si scioglie tra la verdura calda. Però tu prova, che io 'ste cose da cuochi le ignoro ! ;-D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...