mercoledì 20 febbraio 2013

Come si mangia a Londra?

Ecco un'altra domanda che mi hanno fatto un po' tutti... un po' come quella sul tempo.
Anzitutto, precisiamo che, non vivendo a Londra non posso ancora fare un rapporto dettagliato di tutto ciò che si mangia e quali sono i posti migliori. Spero in un futuro prossimo di poter dare più indicazioni, ma in linea di massima non sono una buona forchetta, non nel senso che ho gusti difficili, tutt'altro, ma diciamo che il cibo mi interessa "relativamente", per cui non faccio neppure troppo turismo gastronomico... insomma, per ora, non aspettatevi troppo.
Source
Ecco le dieci cose che ho imparato sul cibo in Inghilterra:
1-Quando qualche alimento riporta la scritta "spicy" è VERAMENTE piccante, del tipo che ti buciano anche i denti.
2-Quando non c'è scritto "spicy" ma è un ristorante indiano: leggi il punto precedente.
3-Se si hanno dubbi sulle dimensioni del piatto scelto chiedete prima di ordinarlo singolarmente: alcuni piatti sono pensati come delle portate da dividere in 2-3 persone, specie nei ristoranti cinesi, ma in generale le porzioni sono quasi sempre molto abbondanti (per quel che ho visto fin'ora).
4-Assicurarsi di avere sempre a portata di mano una maschera antigas quando si attraversano luoghi disseminati da bancarelle di cibo da asporto: l'odore di fritto, carne, spezie misto a crepes alla nutella potrebbe esservi fatale.
5-Per qualsiasi panino che prenderete da Subway vi verrà chiesto "Any sauce?" se rispondete "Yes please" il vostro panino verrà inondato da più salsa che qualsiasi altro ingrediente, se rispondete "No, thanks" la vostra risposta verrà ignorata, vi verranno indicate le salse e vi verrà dinuovo chiesto "Any sauce?" così in loop.
6-Se in un locale "Fish&Chips" (cibo da asporto tradizionale) chiedete del pollo, vi verrà consegnato un pollo INTERO! che tipo... sarò sensibile io, ma vedermi 'sto corpicino con le zampine e le alucce e la pelle... ci ho messo 5 giorni prima di tirarlo fuori dal frigo e buttarlo via praticamente intonso.
7-I dolci sono praticamente ovunque e di qualsiasi tipo, ci sono shop che vendono solo caramelle e le corsie del supermercato dedicate a torte e pasticcini sono smisurate.
8-Qualsiasi cosa che preveda della frutta, esempio "Yogurt alla fragola", "Mayonese con limone" ha un gusto orribilmente chimico.
9-La mozzarella è di silicone, se la intagliate e la usate come formina per i dolci mettendola nel forno non si scioglierà.
10-Concludo con la "Parabola del fattorino" per spiegare i concetti nutrizionali che si possono apprendere in questo paese:
Una sera, avendo ordinato del cibo delivery, il fattorino che si era dimenticato l'insalata, ha chiesto a Fedo:"Ma devo tornare a riprenderla?" Mah, fai un po' tu: l'abbiamo pagata" Dopo un po' lo stesso fattorino torna... senza insalata: "L'insalata era finita, vi ho portato una Pepsi.." Ah beh, mi sembra giusto! Cosa può esserci di più vicino ad un insalata se non la PEPSI!


38 commenti:

  1. Devo dire che... l'alimentazione inglese non fa per me!

    Magari un giorno faccio anche io l'esperimento di sostituire l'insalata con una Pepsi.. hahahah!

    RispondiElimina
  2. come si fa a finire l'insalata O.o?? comunque credo mi troverei male a mangiare lì visto che sono abituato praticamente al bio... ricordo che un mio amico che lavorava a Pizza Hut non volesse mangiare mai al ristorante xD un motivo ci sarà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti come si fa a finire l'insalata se ne mettono 1 foglia a panino...? Ogni tanto prendiamo pizza hut... Non la considero vera pizza ma non è troppo disgustosa.

      Elimina
  3. Eh eh, gli inglesi e cibo sono un connubio terribile XD
    E pensa che non avete ancora assaggiato il vero cibo english 100% (e fish and chiops non valgono che a friggere due patate sono buoni in tutto il mondo). Io sono una buona forchetta, ho mangiato un po' di tutto in vari posti del mondo, ma l'unica volta che ho svuotato il piatto dietro a un cespuglio è stato in Inghilterra, con un tizio inglese che mi chiedeva pure se mi era piaciuto XD
    Sono sopravvissuta a quel viaggio (due settimane in famiglia) solo grazie ai dolciumi che, come dici tu, sono ottimi (ad esclusione delle caramelle gommose all'aceto, quelle sono orrende) ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci a cose come l' English breakfast...si, abbiamo già provato l'ebrezza di mangiare uova, pancetta e fagioli di prima mattina mentre il fegato fa la ola. Non ho ancora provato le caramelle, non ne mangio abitualmente, per cui non le compro neppure qui.

      Elimina
    2. Assolutamente no, adoro l'English breakfast, non ho nessun problema a mangiare uova, pancetta e quant'altro di prima mattina, parlo di quello che gli inglesi, i veri inglesi, mangiano a pranzo e a cena (più che altro a cena). Non so che nomi abbiano questi piatti dell'orrore ma sono veramente aberranti XD

      Elimina
    3. Allora non so... Non mi hanno ancora invitato a cena!

      Elimina
  4. AHahah ma come stanno?!?! xD Chissà quale passaggio logico deve aver fatto per insalata-->Pepsi xD Non vedo l'ora di partiree

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me l'unico passaggio logico per insalata--> pepsi è il prezzo XD

      Elimina
    2. Sì, anche secondo me.. Ma non mi sorprenderebbe sapere che per loro hanno anche lo stesso valore nutritivo

      Elimina
    3. Parto il 12 marzo :) Mi faccio una settimana di vacanza in Londra.

      Elimina
    4. Tra poco allora! Vediamo chi riesce a raggiungere Londra per primo, se tu o io!

      Elimina
  5. Quindi se la prossima volta si dimentica di portarvi la pepsi, quale potrebbe essere il mitico elemento sostitutivo?
    Un gelato alla vaniglia? Una porzione di patatine? ... ? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, dipende dalla ruota del Twister ;-P

      Elimina
  6. BWAHAHAHAHAHAHA!!!
    Ammetto che ti avrei fatto immediatamente la domanda, se non fossi stata già a Londra. Io invece sono ossessionata dal cibo e la mia vita psicologica dipende da quanto e cosa mangio.
    A me a Londra erano piaciuti tanto la catena di ristoranti indiani Masala zone, la catena giapponese take away wasabi e la catena Pret a manger che è anche sana e super bio.
    Però il posto che mi è piaciuto di più in assoluto è stato il ristorante vietnamita Sen Viet, al 119 di King's Cross Road *Q*
    Suppongo che a questo punto tu conosca già almeno le catene, ma spero di esserti stata utile comunque! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho un rapporto strano con il cibo: mangio perché devo... Ovviamente ci sono cose che mi piacciono di più e altre di meno ma in genere mangio tutto, basta che non abbia una faccia o delle zampe o che esse non siano distinguibili nel piatto.
      No, no, non conosco quasi nessuna di queste catene... Siamo stati veramente pochissimo a Londra per poter esplorare questi locali!

      Elimina
  7. ihihihiihihihih...la tua ironia è da morire!!! comunque il fish and chips a me piaceva tantissimo anche se il mio fegato ci provava a lamentari! quanto al piccante non sei mai venuta a casa mia...praticamente i miei accompagnano tutto con il peperoncino in ogni forma (polvere, sott'olio, sotto aceto, fresco, secco....). Smileeeeee my friend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato che magari nel sud Italia si è più abituati a questi cibi piccantissimi... Io bene o male sopporto, ma Fedo piuttosto non mangia!

      Elimina
  8. A me piace scovare ristorantini e pasticcerie, se col salato và male almeno la spoeranza di un buon desert c'è.
    Me ne ricorderò se mai mi capiterà di fare un salto lì.
    Comunque gli inglesi dovrebbero capire che esiste un mondo in cui il cibo è commestibile anche senza salse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... E senza burro! Cercherò di scoprire qualche posticino in più appena tornerò a Londra.

      Elimina
  9. ahahah post davvero divertentissimo!
    Quando sono stata a Londra ad ottobre ho vissuto con i wrap di tesco!
    E invece odio il fish & chips, e la baked potato mi è sembrata davvero insipida (l'ho presa solo con il formaggio).
    Dell'Inghilterra amo però i dolci, le cupcakes sono la mia morte e il latte che vendono di ogni tipo. Quello alla banana è la vita :DD
    Ah e per Subway ti consiglio di provare la salsa alla cipolla che è divina :D con il veggie patty ci sta bene bene!

    Per il resto ti auguro che la casa e tutto il resto si sistemi quanto prima A__A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, lì ho assaggiati anch'io i wrap di tesco, niente male! Mr Fedo prende ogni giorno le insalatone di Tesco per pranzo.
      Le cupcake non le ho ancora assaggiate, ma ho mangiato un browny che era spettacolare, e poi cockies e muffins...
      é da un po' che non mangio da subway perché di solito pranzo a casa, ma se mi capita la provo, grazie!

      Ancora troppe cose da finire qui a casa...sobh!

      Elimina
  10. Ahaha che forte!! Certo che anche voi, che ordinate dell'insalata...vi sembra un'alimentazione corretta??

    Comunque io ho un debole per i panini di Subway....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh... ora Fedo ha la fissa della dieta, è diventato peggio di me!!! Subway ancora ancora è abbastanza sano...

      Elimina
  11. Esperienza (ma anche luogo comune) sui ristoranti: ottimi quelli etnici, da evitare i gastro-pub (con quel nome orrendo, poi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho un locale take-away indiano vicino casa e fa un odore terrrrrribbbbileeee

      Elimina
  12. Sebbene io mi trovi a Stoccolma, ammetto che anche io ho vissuto il loop "richiesta salse" da Subway! Comunque quando ero a londra andavo avanti a noodles in salsa agrodolce! Per fortuna durò poco il mio viaggio! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh... Il cibo da asporto dura poco se non si è in vacanza e bisogna iniziare a fare la spesa per mangiare a casa ;-)

      Elimina
  13. Tutto questo è bellissimo, almeno letto dalla lontana Italia :O Ammetto comunque che alla parte "fritto, carne, spezie misto a crepes alla nutella" un pochino mi è venuta fame, ma forse ho qualche problema io :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non sono stata abbastanza chiara io... immagina di mangiare delle chimiche patatine fritte immerse nell'olio (fritto) e poi spalmate di nutella... ecco: così, ma 10 volte peggio :-P

      Elimina
  14. Quando vado a Londra solitamente ci appoggiamo a un'amica che vive lì da ormai quindici anni. E' lei che ci consiglia posti e posticini. Ho sempre mangiato bene, carne buonissima e pure verdure super fresche... non so forse siamo stati solo fortunati :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vi consiglia dei posti carini siete già avvantaggiati. Andare alla cieca non è mai rassicurante, ma prima o poi troveremo anche noi dei locali carini... per ora mangiamo a casa ;-)

      Elimina
  15. Mi sto immaginando il tizio di Subway che ripete Any sauce? Any sauce? Any sauce? all'infinito... non credo possano concepire il fatto che tu non le voglia!
    Sul pollo intero ti capisco, nemmeno io riesco a cucinare le bestie quando me le trovo davanti intere con ancora la forma dell'animale, ho il cuore debole per ste cose.
    Il numero uno però è senza dubbio il fattorino che vi porta la Pepsi... secondo me non è tornato indietro fino al negozio, l'ha comprata al bar più vicino per togliersi d'impaccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, va beh, al terzo Any sauce? Capitolo io e scelgo mayonese!
      Il fattorino invece non c'aveva proprio voglia di lavorà...

      Elimina
  16. Però i fish and chips li fanno per lo più molto bene!!.. anzi mi hai fatto proprio venire una gran voglia e stasera mi sa che me li vado a comprare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero è molto buono, peccato che Mr.Fedo non ami il pesce, per paura delle spine ed è in effetti l'unica persona al mondo che riesce a trovare spine anche nel Fish&Chips!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...