mercoledì 9 luglio 2014

London Illustration Fair

Murales di Ruby Taylor
Sabato 5 Luglio, io e Mr. Fedo , siamo andati a vedere la "London illustration Fair" (Fiera dell'illustrazione) che si svolgeva durante i due giorni di week-end.
Questo inverno (2013) c'era stata la prima edizione, ma purtroppo me l'ero persa, per cui 'sta volta ho colto l'occasione di una giornata in cui davano i biglietti scontati a £5 (il prezzo intero era comunque £7 non di più) e mi sono preparata con largo anticipo.
"Preparata " è una parola grossa dato che non sapevo quasi nulla di questa fiera, a parte il tema "Tropicana" di questa edizione estiva, che si sarebbe svolta al Hoxton Arch (uno degli archi sotto la linea ferroviaria accanto alla stazione di Hoxton in zona East End), e i nomi di alcuni partecipanti, come Ruby Taylor che avrebbe preparato il murales all'entrata e tutto il materiale per promuovere l'esibizione. 
Alcune stampe delle illustrazioni in vendita

 Il mio timore era quello di sentirmi un po' fuoriluogo, sono partita pensando "speriamo non sia un ambiente troppo Hipsterico", invece ho trovato un ambiente abbastanza informale e comunque pieno di gente di ogni tipo.
Il timbro dell'iniziativa era molto giovane e lo stile delle opere abbastanza grafico, basato su tratti ben definiti, puliti e immediati. E' difficile parlare in maniera così sintetica e approssimativa di tutti gli stili degli illustratori presenti, ma direi che la tendenza è  quella di produrre per il mercato grafico e pubblicitario.
Brothers Of The Stripe
Robin Mackenzie
Oltre ad un sacco di roba da vedere, alcuni illustratori hanno fatto delle esibizioni dal vivo decorando le pareti del locale (collettivo Brothers Of The Stripe) o lavorando all'intaglio di blocchi di legno per produrre incisioni pronte per la stampa (Robin Mackenzie).
Screen Printing
Rulli per inchiostrare i timbri
Hello Print Studio ha organizzato workshop singoli di screen printing per stampare a mano il proprio "ice-cream" a due colori, più i particolari aggiunti con timbri intagliati. Altri mostravano come vengono prodotte le stampe da linoleum intagliato: £3 per prova  pratica con la pressa e la stampa da portare a casa. 
Stampa a pressa del linoleum intagliato
 Insomma è stata un'esperienza molto interessante anche per chi non è propriamente dell'ambiente, perché ha dato la possibilità a tutti di capire i procedimenti di produzione e vedere gli artisti dal vivo senza troppi tramiti come agenzie ed editori: cosa molto frequente nelle fiere più grandi.
Stampe in vendita
 Probabilmente prima di visitare la fiera, avevo anche il timore di rimanere in "confusione stilistica": vedendo le opere di altri illustratori ci si mette sempre in discussione e talvolta questo può essere disorientante per il proprio stile, ma, forse per la varietà delle opere e tecniche, mi è rimasta solo la voglia di sperimentare il più possibile. Chissà se ci riuscirò davvero! Intanto diciamo che l'esperienza è stata positiva e spero facciano altre edizioni.

21 commenti:

  1. è una cosa davvero curiosa.. mi sarebbe piaciuto vederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ci sono un sacco di eventi così, l'importante è essere sempre informati... Io di solito trovo queste cose casualmente (ovvero: sono poco informata!)

      Elimina
  2. A me piace molto l'idea che gli stili siano mischiati, ma capisco che chi è del mestiere può andare un attimo in confusione! Mi piace molto anche il fatto che sia una mostra "viva" con gli artisti lì presenti che creano e mostrano il processo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la confusione non è per gli stili mischiati, perché comunque per quanto vari, hanno un filone comune... Il problema sorge quando ti chiedi: il mio stile può fare parte di questo filone? Come starebbero i miei lavori con gli altri? C'è mercato per le mie cose?...sapessi quante paranoie!

      Elimina
  3. A me piace molto e per fortuna non vedo nulla di hipster qui :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hipster: un po' tutto, un po' niente.. ;-)

      Elimina
  4. Speriamo!! Molto bella e interssante. Io andavo sempre a quella di Bologna che si tiene a fine marzo, ma cambiando poi lavoro, non sono mai più stata libera per andarci. Sono 3 anni ormai, un po' mi manca, anche se poi, erano sempre gli stessi editori e forse quel tipo di fiera, è più da agente letterario che da illustratore. Più volte ho fatto vedere i miei lavori, ma non ho mai ricevuto riscontri...la dura vita dell'illustratore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, per dire: questa fiera non ha nulla a che fare con quella di Bologna ( io ci sono stata solo una volta, due anni fa): è molto più piccola, due stanza più cortile, con un sacco di gente, però erano tutti illustratori o gente interessata a comprare le opere direttamente fagli artisti, non case editrici o rappresentanti o altro... Che alla fine rendono la fiera davvero solamente un incontro di affari, in cui gli illustratori c'entrano fino ad un certo punto. Io sono convinta che Bologna non sia per gli illustratori, a parte la competizione fra le opere si può andare lì per vedere cosa c'è di nuovo, le tendenze ecc... Ma si hanno pochi riscontri se si cerca lavoro o se si ha bisogno di consigli. Questa è la mia idea dopo che ci sono stata una volta sola, forse sbaglio, ma mi è sembrata così. :-)

      Elimina
    2. Non ti sbagli affatto! Va bene per la mostra, comprare qualche libro (l'ultimo giorno) e farsi un'idea delle tendenze. Punto. Infatti ultimamente ci andavo per quello e basta..
      PS- Ho fatto il post di 100happydays! ;)

      Elimina
  5. Che interessante dev'essere stata!

    RispondiElimina
  6. Cavolo voglio andarci anche io! Sembra proprio un evento che ti fa venire voglia di fare tutto e di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è vero! La prossima edizione credo sia questo inverno, penso a dicembre, ma ti conviene seguire sul sito i prossimi annunci

      Elimina
  7. Bello questo rapporto immediato con gli illustratori, la possibilità di vedere direttamente come sono realizzate le opere, rispetto a una grande fiera in cui hai già tutto "pronto" davanti deve essere un'esperienza più stimolante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti! molte tecniche di stampa le conoscevo, ma ho visto che è anche simpatico far provare queste cose a chi non è del mestiere, così si rende conto del processo.

      Elimina
  8. Ouuuh che bello! :(
    Il murales di benvenuto mi piace particolarmente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, rende proprio il tema "tropicana"! ;-D

      Elimina
  9. Sembra davvero un'iniziativa carina ^^
    Le performance artistiche dal vivo sono sempre molto interessanti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, pensa che alla fine della fiera (eheh..) hanno smontato tutti i muri dipinti (che erano posticci) e se li sono portati via :-D

      Elimina
  10. Non riuscirei ad andare in un posto simile, già solo a vedere le foto mi viene un sacco voglia di disegnare (ma non ho tempo) e parallelamente mi sento senza talento perchè alcune di quelle creazioni non mi sarebbero mai venute in mente :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, quello che temevo anche io, invece non mi ha smontato più di tanto... non più di quanto faccia io stessa :-P

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...