giovedì 5 luglio 2012

Ultraviolet shoes

Questa volta avevo vi faccio vedere come erano le scarpe prima che mi ci avventassi sopra:
semplicissime scarpe grigie, che tutta via non mi dispiacevano per modello e materiali, è sempre meglio partire da modelli basic per poi aggiungere particolari, perché il "troppo stroppia", si sa!
Mi spiace che le foto siano un po' disturbate dal riflesso, è stata un'impresa anche per me lavorare con l'angolazione giusta per vederci bene.
 Questo modello mi ha subito fatto pensare al "sottobosco": ombra, fresco (a trovarli) e colori belli saturi come i fiori viola-blu che si trovano nei boschi.
Anche questa volta dunque ho optato per una decorazione floreale, che inizia sul tallone e poi prosegue un po' lateralmente sulla punta.
Come si evince dalla scritta all'interno sono scarpe di misura 36... purtroppo io il 36 ho smesso di portarlo più o meno in terza elementare, per cui queste scarpine non sono per me!
Saranno infatti accolte dai piedini di un'altra blogger: Ciccola di "Gatto Sandro viaggiatore", spero che siano di suo gradimento, dato che non la conosco personalmente sono andata un po' ad istinto.... speriamo!

A voi piacciono?

26 commenti:

  1. molto molto carine...complimenti!

    RispondiElimina
  2. Come modello in genere preferisco il tacco alla zeppa, anche se poi non so portare nessuno dei due. :( La decorazione mi piace molto, come al solito azzecchi sempre gli abbinamenti di colori migliori (certo, dirai tu, sono un'illustratrice mica per nulla, ma per me che non ci capisco niente ogni volta la cosa ha del miracoloso). Beata Ciccola che con il suo piedino da fata potrà indossarle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, in realtà anch'io ci devo pensare su: il rischio "abbinamento sbagliato" è sempre in agguato! Infatti all'inizio pensavo ad un colore più scuro, ma poi mi sono accorta che non si sarebbe visto nulla con il grigio... l'importante è provare e riprovare senza stancarsi!
      Purtroppo di 36 c'era solo quel modello, ma ne ho altri più grandi ;)

      Elimina
  3. Decisamente rivalutate! Un tocco leggero ma su cui cade l'occhio!
    Brava Clyo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'intento era renderle ancora più carine e meno anonime, per cui grazie!

      Elimina
  4. E sono MIEEEEE!!!! Bellissime, comode, originali. Sono stra-felice di averle, e ti averti conosciuta finalmente di persona.
    Ancora grazie!

    (A breve le sfoggerò anche nel mio blog ^^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono molto contenta di averti conosciuta! Ho avuto una giornata pienissima e sono tornata solo ora a casa... soddisfatissima!

      Ci speravo che fossero comode ma purtroppo non potendole provare potevo solo sperare... meno male!

      Elimina
    2. Ho dedicato al tuo lavoro lo spazio che si merita: http://gattosandro-viaggiatore.blogspot.it/2012/07/nonsolosandro-blogger-o-artista.html

      Elimina
    3. Grazie! L'ho visto prima ma stavo uscendo... Ora passo a commentare! Grazie mille, non mi aspettavo tanto!

      Elimina
  5. Di nuovo sono bellissime, riesci a dare un tocco originale e molto particolare ad un paio di scarpe che in origine erano veramente neutre ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un attimo ho temuto che concludessi la frase con "erano veramente... brutte!", beh a me piacevano fin dall'inizio in realtà :)

      Elimina
  6. Ormai sei un'esperta decoratrice di scarpe, sempre più belle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne arriveranno altre... spero di migliorare sempre di più!

      Elimina
  7. Carinissime.. io non uso molto il blu o l'azzurro ma le trovo cmq bellissime!
    ..fra l'altro il 36 è una cosa estremamente lontana da me! Ahahahah!

    http://nyu81oresama.blogspot.it/2012/06/jorge.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà il colore è un po' falsato.... Sono più sul viola indaco ma per colpa dei riflessi non sono riuscita a far foto buone :(

      Elimina
  8. Ciao, mi chiamo Tiziana, arrivo da Ciccola. Riconfermo il mio apprezzamento per queste scarpette artistiche, brava. Mi ha molto incuriosita il titolo del tuo blog, posso chiederti come mai? Oppure puoi suggerirmi un post in cui lo hai già fatto. Ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana! La spiegazione di questo titolo la trovi qui:
      http://clyoparecchini.blogspot.it/2008/05/per-non-essere-fraintesa.html

      Penso sia un significato abbastanza positivo nonostante le apparenze ;)
      Cosa ne pensi?

      Elimina
  9. Bellissime come sempre!!! Hai pensato ad andare sullo stagionale e fare scarpe autunnali con bacche, foglie, castagne o funghi? E scarpe invernali con aghi di pino, pigne, agrifogli e simili? (sì, subisco pessime influenze giappiche)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende molto dai modelli che trovo per ora e da cosa mi ispirano... sicuramente in questo periodo vorrei fare qualcosa di più estivo come dei sandali, ma purtroppo ho trovato poca roba.
      Comunque è un consiglio utilissimo, vedrò che posso combinare con le prossime...

      Elimina
    2. Questo è vero, bisognerebbe avere la materia prima adatta. Adesso io volevo fare degli esperimenti con dei mocassini da pochi soldi.
      Sono contenta di esserti (forse) servita a qualcosa ^^ Magari anche delle farfalle sarebbero carine (ed estive), sul tallone potrebbero perfino avere un che di sexy. Basta, la smetto, sono partita col voler dare un consiglio a te e adesso vorrei dipingermi le scarpe io XD

      Elimina
    3. Si, ho pensato anche a delle farfalle... appena trovo la scarpa adatta! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...