mercoledì 24 luglio 2013

Heron Tower

Siamo stati qui:
We were here:
Attenzione: Non siamo sul "Cetriolo" di Norman Foster (Lo "Swiss Re Building" altrimenti detto  "the Gherkin"= il cetriolo, appunto), ma sul grattacielo a fianco: la Heron Tower (che è pure più alta, anche se più bruttina).

Note: we haven't been on the Norman Foster's Gherkin (the "Swiss Re Building"), but we were on the near Heron Tower. (look at the arrow below)
source
Non ero mai salita su un grattacielo e francamente non la sentivo come una mancanza esistenziale, però devo dire che è stata davvero un'esperienza inimmaginabile. Si ha una percezione del tutto nuova di quello che sta a terra: il mondo diventa "Legoland" e le macchine sono micromachines... le persone neppure le vedi.

I had never been on a skyscraper, I never cared about these kind of builds, but it was an incredible experience, I couldn't believe it! It gives you a whole new way of looking at things: everything seems made of Lego blocks, cars turn into Micromachines, and people  on the streets disappear.
Attorno hai solo "Giganti" fatti di ferro e vetro!

Surrounded only by "giants" made of iron and glass.
Mi scuso per le immagini poco nitide, mentre eravano lassù è arrivato un acquazzone. Io le trovo comunque molto belle e rendono bene l'atmosfera e la luce di quel momento (le ha scattate Mr. Fedo col cellulare).

I'm sorry if the images are not very sharp, but it started to rain not long after we had arrived. However, I like these photos because they convey the atmosphere and light of that moment well ( they were taken by Mr. Fedo)
E dire che quando siamo arrivati c'era un po' di sole, poi improvvisamente, ci siamo trovati circondati da una nuvola ed è iniziato a piovere a dirotto.

It's unbelievable to think that it was sunny and warm when we arrived there, but so shortly after we were suddenly surrounded by clouds and it started to rain.
E' stato fantastico salire e scendere ad una velocità da paura in un ascensore di vetro! Eravamo più veloci delle goccie di pioggia, ho sentito lo stomaco vibrare e mi è venuto da ridere come una scema.
Trying the  glass elevator was such a thrill: it was very very fast, I felt my stomach vibrating, and I started to laugh out loud like a fool.
Sì, ma che ci facevate lassù? vi chiederete.
Eravamo stati invitati dai colleghi di Mr.Fedo al ristorante che si trova al 38° piano dell'Heron: il Sushisamba.
La cucina era un mix di Japponese, Brasiliano e Peruviano e abbiamo mangiato davvero cose squisite a base di sushi, anatra e quant'altro, ma diciamolo: un ristorante iper-chic su un grattacielo, con una vista bellissima, a Londra.. è effettivamente da salasso per i nostri gusti: 60£ a testa! (poi mi lamento del costo delle melanzane!).

Ok, but you are probably wondering: what were we doing up there?
We had a lunch meeting Goffredo's colleagues at the Sushisamba, a restaurant on the thirty-eighth floor of the Heron Tower.
The Sushisamba has a mix of Japanese, Brazilian and Peruvian  recipes and we ate really delicious things like sushi, duck and grilled meat, but let's face it: a hyper-chic restaurant on a skyscraper, with a beautiful view on London .. is actually expensive for what we are used to : £60 each!
La sala dove abbiamo pranzato (source)
Diciamo (?) che posso asciugare le mie lacrime di coccodrillo pensando che comunque: abbiamo mangiato stra-bene, l'esperienza è stata da mozzare il fiato, e, soprattutto, per salire sullo Shard di Renzo Piano il biglietto è di £29.95 o £24.95 col pre-booking (senza cibo ovviamente)... Facendo due calcoli: non lo rifaremo mai più, ma ne è valsa la pena.

Not that I regret that: we had a more than delicious lunch in a beautiful place that made the experience breathtaking and, above all, doing the math it was not even that expensive to begin with: if you want to visit the Shard by Renzo Piano (without have lunch in it, of course), the ticket costs £29.95 or £24.95 when you book it on line...  
Maybe we will never do it again, but it was worth it.

26 commenti:

  1. Una pazzia ogni tanto ce la si può concedere.. di certo è indimenticabile! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, davvero, è stato bellissimo!

      Elimina
  2. Su un paio di grattacieli (o affini che la Torre Eiffel, vale no?) ci sono stata e devo dire che lo spettacolo della città vista dall'alto è sempre indimenticabile ^^
    Per una sera si può anche fare una piccola follia ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che la vista, bellissima, mi ha emozionato molto essere tra le nuvole, vederle avvicinarsi ed esserne inglobata: ad un certo punto non si vedeva più nulla :-)

      Elimina
  3. Ma infatti! Anche solo per poter raccontare che sei andata in un ristorante che si chiama Sushisamba! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo mesi che cercavamo di risparmiare un po' dispiace, però alla fine ne valeva davvero la pena: il mix culinario può sembrare strano ma in realtà era eccezionale: viva il Sushisamba!

      Elimina
  4. Ma che spetacolo!!!! sushi & adrenalina... un mix perfetto... mentre leggevo ero li che mi dicevo.. la prossima volta che vado a londra (per ora l'ho pianificato capodanno quest'anno ) ci vado a mangiare lassù.. poi ho letto il prezzo e ho vacillato... ma dai.. ogni tanto una follia è bene farla!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra a capodanno: credo sia bene prenotare in anticipo anche per il Sushisamba se ci vuoi andare e fare due conti al portafogli: comunque non è impossibile, le follie si fanno a capodanno, no?

      Elimina
  5. L'importante è che abbiate mangiato bene. A me piuttosto viene il nervoso quando, dopo aver fatto rinunce ed economie varie, mi ritrovo a spendere soldi per qualcosa di gommoso e plasticoso. Così invece ha un senso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. ma quindi l'ascensore dava sull'esterno? Fighissimo :D

      Elimina
    2. Io non bado molto al cibo, nel senso che non ho un palato molto raffinato e non vado molto al ristorante, però mi sarebbe dispiaciuto spendere tanti soldi per cibo mediocre, e questo assolutamente non lo era.. Magari mi sarei abbuffata anche di più, potendo, dato che il sushi comunque non mi riempie tanto, per è andata bene così.
      Sì, l'ascensore è una colonna di vetro, la vedi nelle ultime immagini mentre cambia la prospettiva durante la discesa... Bellissimo!

      Elimina
  6. Alla faccia del sushisamba! :p

    Comunque,,, dev'essere bellissimo, io non ci sono mai stato su un grattacielo! :P

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sì, è super chic ma c'era da aspettarselo, in quella posizione!
      Neppure io pensavo fosse così Figo salire su un grattacielo, però lo è!

      Elimina
  7. Uao, che belle immagini! Io soffro un po' di vertigini, chissà se sarei sopravvissuta lassù... :)

    RispondiElimina
  8. Grazie :-)
    Una volta su, al ristorante, non ci sono problemi, la parte che fa un po' paura è l'ascensore... Al massimo chiudi gli occhi.

    RispondiElimina
  9. ... e le persone che sembrano formiche : quello che sento dire sui grattaceli. Anche io mai andato.
    Ma l'ascensore quanto ci mette!?! oddio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, le persone da lassù non puoi vederle, al massimo vedi i bus rossi ;-)
      L'ascensore ci mette pochi secondi... e in un lampo arrivi al 38°piano!

      Elimina
  10. Solo a vedere un grattacielo mi viene l'ansia, metallo e cemento ad altezze troppo alte, già non riuscirei a vivere i una palazzina di 4 piani, figurati in un coso di questi! :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io pensavo così: più che ansia che mettessero tristezza, invece mi piacciono, però per fortuna ci sono anche i parchi smisurati, se no sarebbe brutto.

      Elimina
  11. Sono stata a New York nel 1998 e nel 99. Tra l'elenco delle 50.000 cose da fare e vedere una, salire sulle twin towers, l'ho lasciata perdere. Costava 12 dollari l'ingresso che ho preferito risparmiare per utilizzarli in altre visite. Ho fatto solo una passeggiata al piano terra, nella piazza che li conteneva, molto sobria. Non sai come mi sono pentita!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. il ristorante è bellissimo!, è bello poter raccontarlo dopo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse neppure io sarei salita sulle Twin Towers... di sicuro, se non ci avessero invitato, non avremo mai pranzato in quel ristorante, ma per fortuna ogni tanto lasciarsi trascinare non è un male :-)

      Elimina
  13. Bello il cetriolo!!
    Il ristorante sembra appetitoso anche se caro. Però una volta si può pazziare, dai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace il "Cetriolo" anche se mi sembra un uovo di pasqua allungato.
      Secondo me il ristorante ti sarebbe piaciuto molto, il sushi era freschissimo e buonissimo ;-)

      Elimina
  14. Bellissimo!!! Una spesa ripagata da una vista pazzesca e una buona cena. E poi salire con l'ascensore che schizza veloce è un'esperienza che provoca euforia (anche a me viene la ridarola) e dipendenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho pensato a te quando ho preso l'ascensore :-D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...