giovedì 13 dicembre 2012

Valentines Park

Oggi, secondo i piani, sarei dovuta andare nuovamente con Mr. Fedo a Londra, ma avevo u po' di mal di stomaco (la English breakfast non mi va ancora a genio) ho preferito restare nelle vicinanze dell'albergo e fare un giretto nel parco qui di fronte, il Valentines Park di Ilford.
Tutto era avvolto dalla brina mattutina e il laghetto era completamente ghiacciato.
Se pur intorpidita dal freddo
non ho potuto far a meno di scattare qualche foto alla fauna del luogo.

Nonostante ci sia scritto da ogni parte di non dare da mangiare agli animali c'è chi lo fa, per cui mi è capitato due o tre volte di essere circondata da gabbiani e piccioni che arrivano volando da ogni parte. A me gli animali piacciono molto, ma la cosa resta abbastanza spaventosa, in stile "Gli Uccelli" di Hitchcock: mi sono mossa con moooolta calma e ho pregato perché non mi volassero in testa o non mi scagazzassero sul cappotto.
Poi fotunatamente ci sono anche ucelli più mansueti come le gazze che saltellano fra l'erba giacciata...
E i corvi, che in italia sono praticamente scomparsi. NB: Quelli che comunemente la gente in Italia chiama "corvi" sono cornacchie e si differenziano dal corvo per il piumaggio grigio e la testa nera, mentre il vero corvo è completamente nero. Ho purtroppo letto che i famosi Corvi della Torre di Londra sono "profeticamente" di buon auspicio per il Regno, finché abitano lì, ma se dovessero andarsene il Regno cadrebbe, per questo a molti vengono tagliate le penne delle ali in modo che non possano più volare!
Di oche e altri uccelli migratori invece ce n'è un sacco, Anche di varietà che non avevo mai visto e anche questi si lasciano avvicinare abbastanza.
I germani reali invece, come i piccioni, si avvicinano alla riva in cerca di cibo e chiamano anche gli altri esemplari, ma fortunatamente appena capiscono che non sono una "sfamatrice" se ne vanno per la loro strada.
Una delle cose che mi ha colpito in questi giorni è che il sole, per lo meno ora che è inverno, non è mai in alto nel cielo come in Italia a mezzogiorno, ma resta sempre basso all'orizzonte, insomma: che sia mattina presto o pomeriggio o sera, avrai sempre il sole negli occhi quando attreaversi la strada.
Va beh, a parte ovvie conclusioni, è una luce ideale per far foto!

Ho anche visto due scoiattoli, ma di questo parlerò nei prossimi post!

11 commenti:

  1. Che belliii.. io avrei temuto unicamente lo scagazzamento! xD

    Da me fortunatamente ci sono gazze, cornacchie e gheppi.. oltre che piccioni e vari uccellini!
    Non so se ci sono anche corvi.. forse sì ma li avrò presi per cornacchie anche loro. Si posano sulle antenne e non riesco a vederli bene. :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sono neri neri sono corvi, ma è così raro vederli! Mentre oltre le Alpi in Francia ci sono anche i corvi imperiali che sono neri e molto più grossi!

      Elimina
    2. PS: al mare sono stata attaccata 2 volte da gabbiani più grossi di questi, per cui mi fanno un po' paura quando si avvicinano ai miei capelli.

      Elimina
  2. In effetti le foto sono molto belle. Quanti abitanti pennuti in questo parco! Sembra molto rilassante, e non sembra neanche molto freddo. (Qui invece è arrivato il gelo...brrrrrrr)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, fa freddo anche qui, ma gli ultimi giorni che sono stata a Torino era davvero insopportabile!

      Elimina
  3. Quelle oche con la maschera hanno una faccia poco raccomandabile

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Grazie! Mi ispirava un sacco questo laghetto!

      Elimina
  5. La luce è davvero bella per fare foto, però anche io avrei avuto un po' timore di episodi hitchcockiani, qui ci sono tanti corvi grossissimi e mi spaventano sempre un po' con quei becchi lunghi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo appena tornati dal parco, ho fatto altre foto ed è stato molto rilassante: di domenica c'è più gente e meno uccelli molesti!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...