venerdì 24 maggio 2013

Porta sapone.

Ho pensato di creare un portasapone a forma di foglia con delle spugnette piatte per la casa (il  "Bagno Pop" ringrazia... ne avevamo bisogno).

This is my personal soap dish, I made it using a flat sponge (my bathroom really needed it!)
Occhio perché non è un progetto di riciclo, come ogni tanto sento dire in quei tutorial titolati "Come riciclare una spugna"... !
 Ecco: io mi auguro che, per quei pochi centesimi che costano queste spugnette, le prendiate nuove e non riutiliziate quelle già lerce che fino a due giorni fa usavate per pulire il forno ... o peggio.
Insomma: non chiamiamo le cose con l'aggettivo "ricliclato" giusto perché fa figo essere "eco". Grazie.
Finita la ramanzina, vi mostro subito il procedimento per realizzare questi portasapone a foglia.

This is not a recycling project, because I used a new sponge to do it, and I hope you'll use a new one too...
So this is what you have to do to make your own "leaf soap dish" :
Semplicissimo, non è vero?
Ovviamente ci sono mille varianti possibili sul tema. A me piace utilizzare queste spugnette perché così raccolgono l'acqua e asciugano velocemente il sapone a differenza delle normali vaschette che restano sempre bagnate.

Really simple, isn't it?
Sponges collect water thus quickly drying soap, I really love this. You can do a lot of shapes using these sponges, just try!

28 commenti:

  1. Carinissima.. xD
    In effetti anche io sento parlare tante volte di riciclo ma in certi casi è evidente che vengono usati oggetti nuovi di zecca... ahahahha!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sì infatti: per certe cose è impossibile riciclare roba già usata, a meno che per riciclo si intendano anche scarti di lavorazione che comunque non verranno usati come spugne ;-P

      Elimina
  2. Cara lo sai che l'idea mi piace, è carina, ben realizzata, ma devo farti un appunto, ma nemmeno un appunto, forse è meglio dire un suggerimento! La spugna restando sempre umida o comunque asciugando più lentamente può sviluppare batteri! Quindi bisogna ogni tanto farla asciugare e lavarla! Mi raccomando!


    ok, anche io ho fatto la mia ramanzina XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giustissimo Pier! Anzi: perfetto! Infatti ogni tot la strizzo e la sciacquo... anche perché quel sapone stinge da matti o_O

      PS: viva le ramanzine, che sempre care mi furono ;-)

      Elimina
  3. Ma è splendida, che bella idea!!! Il mio portasapone a forma di coniglietto sta già tremando...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HI! Puoi farne uno a forma di conoglietto! In realtà in un altro esperimento avevo intreciato le spugne e sembravano la "cresta dorsale" dello stegosauro... anche quello è da provare ;-)

      Elimina
  4. L'idea è davvero buona. Io ho uno di quei cosi di plastica e sono sempre, prennemente bagnati (e si forma quella poltiglia saponosa sul fondo). Uhm, potrei quasi pensarci ^^

    PS Hai visto che sei a 99 follower? Ancora 1 e raggiungi la tripla cifra ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, infatti anche a me fanno la poltiglia i "piattini"... il meglio sarebbe il sapone liquido ;-P

      Ho visto i 99... ogni tanto però qualcuno mi abbandona per cui non canto vittoria. In questi giorni ho avuto un sacco di pubblicità da te e da Piperita... vediamo se questi rimangono ;-D

      Elimina
  5. Molto carina! In effetti "come riciclare una spugna" è un po' penoso :-D

    RispondiElimina
  6. acutaaaa!!! effettivamente i porta saponi classici restano bagnati e il sapone sciolto tende a sporcarli. Semplice, bello ed utile...praticamente geniale! sorrisi

    RispondiElimina
  7. Sei come al solito un genio. Questa volta ci provo anch'io, anche perchè il mio porta-sapone ogni volta si incrosta (o peggio, fa la 'bavetta' bleah!). Vediamo cosa ne esce fuori.
    Mi è piaciuto il tuo appunto sul riciclo, quando ci vuole ci vuole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh... vedo che siamo in molti ad avere lo stesso problema!
      L'appunto per il riciclo mi è venuto spontaneo leggendo e pensando "Un momento! Mi stai davvero dicendo di utilizzare la spugna lercia che dovrei buttare per fare... altra roba?" :-P

      Elimina
  8. Molto figa come idea :O Effettivamente la mia vaschetta del sapone rimane sempre piena d'acqua, mi sa che questa soluzione la provo a breve!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bueno! Il tuo sapone di Aleppo non chiedeva altro!

      Elimina
  9. A me piace moltissimo il contrasto dei colori!
    Per il resto uso il sapone liquido, quindi si potrebbe riadattare l'idea ad altri contesti! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel sapone nella foto me l'avevano dato in hotel a Gennaio. L'ho ritrovato solo ora nascosto in macchina: ha un profumo buonissimo sembra di Lush ;-D

      Elimina
  10. Sembra veramente una buona soluzione alla poltiglia saponosa che si forma nelle normali vaschette di plastica.
    Però a questo punto sarei curiosa di sapere se qualcuno davvero "ricicla" le spugne sporche in questo modo...

    RispondiElimina
  11. Ciao! Rimbalzo qui dal blog di Cervello .... mi è piaciuto un sacco la tua descrizione " creativa, con una particolare propensione per le cose belle purché "inutili" come i colori e le cause perse."
    quindi visto il mio amore per la creatività e le cose inutili son passata a farti una visita..
    Carina l'idea della spugna porta sapone , peccato non usi le saponette ma vabbè... vado a fare un giro nel tuo blog e vediamo che altre idee trovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stupendo! Mi piacciono le persone creative, in più sei la mia centesima follower... stappo lo champagne e vado a curiosare nel tuo blog! ;-)

      Elimina
  12. pfahah a me piace anche l'idea di usare un bel riciclone di spugna putrida coi bordi salmastri per il mio sapone da viso. ne sarei capace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah... Siete rudi in Scozia, eh? ;-D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...